Forlì Sala Multimediale San Luigi

Cenni storici e architettonici
Si può pensare al San Luigi come un luogo della Memoria del Novecento forlivese. Agli inizi del secolo il San Luigi era il luogo di ritrovo cittadino per quei cattolici che volevano incontrarsi e svolgere delle attività sociali, ricreative e culturali: una fonte di socialità.
Presso il teatro si svolgono i primi incontri dell'Opera dei Congressi, la struttura dei cattolici fedeli alle direttive papali di non partecipazione alla vita politica. Ancora nel 1905 il San Luigi è la sede del coordinamento del comitato che si oppone alla rimozione della colonna della Madonna del Fuoco dalla Piazza Maggiore. Negli anni del fascismo e della Seconda Guerra mondiale riesce a divenire l'incubatrice del teatro esistenziale di Diego Fabbri.
L'Oratorio di San Luigi ha saputo sempre mantenere rapporti significativi con la vita civile e politica, oltre che ecclesiale, della città.

Gestione
La gestione è affidata al consiglio direttivo con possibilità di collaborazioni e in uso a terzi.

Programmazione
Il San Luigi ospita rassegne di teatro dialettale, teatro giovanile, spettacoli di burattini, teatro di figura e corsi di formazione teatrale. È anche la sede di proiezioni cinematografiche (cinema per le famiglie e per le scuole, cinema d'essai e in lingua inglese), cicli di conferenze e incontri con autori.
La sala multimediale San Luigi (dotata di apparecchiature che possono proiettare film e documentari in formato DVD, DV e VHS, di offrire presentazioni multimediali, di connettersi in Internet e in videoconferenza, di effettuare riprese a circuito chiuso, di usufruire dell'impianto cinematografico) ospita anche corsi di formazione e conferenze.

Indietro Avanti
Forlì 
Sala Multimediale San Luigi

Indirizzo
Via Luigi Nanni, 12
47100 Forlì

Sito internet
www.salasanluigi.it

Telefono
0543.370420

Email
info@salasanluigi.it

dati tecnici

Capienza
204 posti
Palcoscenico
larghezza 8 m
profondità 6,5 m
Dimensione schermo
7,5x3,5 m
Proiezione
cinemeccanica
Sonoro
dolby